Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Bar e parrucchieri: come ripartire?

Quando e come avverranno le riaperture di bar, ristoranti, parrucchieri e estetisti? Distanze minime tra i tavoli e controllo della temperatura per gli operatori nei servizi di ristorazione. Protezioni di naso e bocca permanenti, con guanti usa e getta per chi opera nella cura della persona. Ecco le disposizioni – riportate dal Sole 24 Ore – per le attività che ripartiranno dal primo giugno.

In alcune regioni, da giorni, c’è una forte volontà di anticipare i tempi imposti a livello Nazionale per la riapertura delle attività. In particolare bar, pub, ristoranti, gelaterie, pizzerie così come anche i parrucchieri e i centri estetici che secondo il Dpcm dovrebbero tornare a lavorare dal 1 giugno 2020.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in un’intervista al Fatto Quotidiano, ha dato chiari segnali di riapertura alle richieste dei governatori:

In presenza di un protocollo di sicurezza per spazi, ambienti e attività, si potrà decidere di anticipare le aperture“.

Riaperture che inizieranno dal 18 maggio. Una disponibilità, questa, ribadita anche dal ministro degli Affari regionali Francesco Boccia che ha posto l’attenzione alla sicurezza.

C’è un tavolo nazionale che dovrà elaborare i protocolli insieme all’Inail. Vogliamo dire ai lavoratori che possono tornare a lavorare tranquilli perché lo Stato garantisce loro la sicurezza“.

BAR, RISTORANTI, PARRUCCHIERI: NUOVE REGOLE

In attesa di nuove regole per la sicurezza da parte del Comitato tecnico-scientifico e dell’Inail, proviamo a capire quali potranno essere le nuove disposizioni alle quali i commercianti dovranno adeguarsi per poter riprendere in anticipo le loro attività.

Alcune indicazioni sono già arrivate dalle singole regioni, ma all’interno delle stesse alcune categorie economiche hanno elaborato dei protocolli per tradurre in pratica le indicazioni delle autorità sanitarie valide per altri settori per prevenire i contagi da Coronavirus.

RISTORAZIONE

Come data di inizio c’è il 1 giugno, ma per pensare di ripartire in quella data ci sono delle disposizioni necessarie che bar e ristoranti dovranno rispettare. Su tutte c’è l’obbligo di distanziamento tra i tavoli, ma anche ci sarà da capire quale possa essere la distanza necessaria da far rispettare.

Di certo all’ingresso i clienti troveranno regole di comportamento, numero massimo di persone che potranno essere contemporaneamente all’interno del locale e corsie differenziate per l’entrata e l’uscita.

Tra le proposte avanzate dagli imprenditori del settore, l’utilizzo di stoviglie monouso al bancone e riutilizzabili ai tavoli che verranno prontamente disinfettati dopo ogni utilizzo.

PARRUCCHIERI E ESTETISTI

A Bolzano, la legge provinciale che dovrebbe essere approvata nelle prossime ore, permetterà grazie ai dati positivi sulla diffusione del Coronavirus di far ripartire le attività di parrucchieri, barbieri e estetisti. In aggiunta ai bar e ai ristoranti che partiranno dall’11 maggio.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register