Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Bilancio: come riclassificarlo?

Riclassificare un bilancio: perché e come farlo. Principali domande per una corretta analisi di bilancio

Riclassificare un bilancio significa mettere in evidenza alcuni aggregati dello stato patrimoniale e alcuni risultati intermedi del conto economico utili, per comprendere e saper interpretare i punti di forza e di debolezza della performance aziendale.

RICLASSIFICARE LO STATO PATRIMONIALE

Il metodo utilizzato dagli analisti è il criterio finanziario, dove predominante è il valore tempo per l’esigibilità e la liquidità. Quali indici mi fanno capire la performance patrimoniale e finanziaria?

  1. Indici di solidità: con quali mezzi patrimoniali sono iniziate le immobilizzazioni? Qual è il grado di autonomia finanziaria dell’azienda? Gli investimenti sono finanziati solo con capitale proprio o si è ricorso al capitale di debito?
  2. Indici di liquidità: l’azienda è finanziariamente sana? È in grado di pagare con regolarità e secondo la loro scadenza tutti i debiti contratti?

RICLASSIFICARE IL CONTO ECONOMICO

La finalità della riclassificazione del CE (Conto Economico) è di comprendere l’incidenza di ogni area gestionale (caratteristica, complementare, finanziaria, tributaria) alla formazione dell’utile/perdita d’esercizio. Con la riclassificazione a valore della produzione e valore aggiunto, riusciamo a capire se l’azienda è in grado non solo, di coprire i costi della produzione, ma anche di raggiungere quel margine di surplus, con la sola gestione caratteristica.

Per esempio: Valore della produzione 1.000 – Costi della produzione 600 = 400 di Valore Aggiunto.

Quali indici mi fanno capire la performance reddituale?

  • ROE: quanto rende l’attività, con il solo capitale proprio?
  • ROI: l’azienda sta sfruttando la leva finanziaria?
  • ROS: come posso migliorare la redditività delle vendite?

OBIETTIVO ANALISI DI BILANCIO

L’analisi di bilancio è uno strumento importante per capire se l’azienda è in grado di raggiungere e mantenere nel tempo, 3 equilibri:

  1. patrimoniale;
  2. finanziario;
  3. reddituale.

Grazie al mio corso di analisi di bilancio sarai in grado di conoscere e individuare le voci di bilancio da tenere sotto controllo per una più efficace gestione. Tutta la metodologia didattica è stata studiata in modo tale da trasferire i concetti in modo semplice attraverso schemi ed esercizi esplicativi.

Commenti:
Condividi su:

Dopo la laurea in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Brescia, si è abilitata alla professione di commercialista con iscrizione al relativo ordine di appartenenza. La sua conoscenza contabile si è rafforzata collaborando con diversi studi professionali e negli anni ha scoperto l'attività di docenza, come strumento per trasmettere la sua passione.

You don't have permission to register