Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Business: tre pillole per il successo

Business: tre pillole per il successo! Il successo non si ottiene mai per caso, ma è la normale conseguenza di…

Grazie a queste tre semplici ma fondamentali pillole, sarai in grado di far crescere la tua attività, aumentarne il numero di clienti, il fatturato e i margini. Impara le principali azioni da poter applicare immediatamente alla tua attività per ottenere i primi risultati sin da subito e per far crescere i tuoi guadagni in modo pressoché immediato, applicando alcune semplici strategie che imparerai leggendo questo articolo.


🔴 BUSINESS: L’ERRORE PIÙ GRANDE È…

Sai qual è l’errore più grande che imprenditori e liberi professionisti commettono oggi e che, purtroppo, pregiudica la crescita della loro attività? Semplicemente è quello di pensare che il mercato, allo stato attuale, funzioni come 50 anni fa. Ovvero, che sia sufficiente aprire il proprio studio, il proprio negozio, il proprio ristorante o il proprio locale e che magicamente i clienti arriveranno da soli.

Questo è un problema, perché oggi non è più così! Pensa, anche semplicemente, a quanti ristoranti hanno aperto nella tua zona e chiediti: in quanti, effettivamente, sei andato a provare? Probabilmente la risposta sarà nessuno. E anche se la risposta sarà affermativa, non avrai avuto la possibilità di testarli tutti ma soltanto qualcuno.

Il mondo è cambiato e abbiamo due possibilità:

  • o attiriamo il cliente a noi;
  • oppure lo dobbiamo andare a catturare.

Non riuscire ad accettare questo fatto pregiudica, e non di poco, il nostro successo perché, semplicemente, le persone non ti conoscono e non sanno nemmeno che esisti. E se anche lo sanno, difficilmente saranno attirate da noi impedendoci di crescere. E questo è un problema. Inoltre, quei pochi imprenditori lungimiranti che si rendono conto di questo commettono un errore: non sono in grado di abbattere quel muro iniziale di diffidenza che le persone, per natura, hanno.

Sono sicuro che, anche a te, è capitato di andare a visitare le recensioni su Trip Advisor prima di andare in un ristorante. Questo perché non è più come un tempo, in cui era sufficiente aprire e in automatico rappresentavi un’autentica novità e le persone in massa si lanciavano per provare il tuo prodotto. Oggi, il mercato, è completamente cambiato e quindi ti voglio fare una domanda:

Tu, cosa fai per attirare i clienti o per andare a prenderli? E, come fai ad abbattere quella diffidenza naturale che le persone hanno? Pensaci e trova una risposta, perché se non la hai allora il tuo business è veramente a rischio!“.


🔴 IL SECONDO ERRORE È…

Sai qual ‘è il secondo più grave errore che gli imprenditori commettono? Innanzi tutto, dobbiamo dire che il business si divide in due fasi:

  • la fase di acquisizione clienti. Senza di questa, qualsiasi azienda non può crescere perché i clienti sono la benzina dell’azienda stessa;
  • la seconda fase è quella della vendita, che riguarda sia la vendita in sé sia il nostro prodotto.

Non puoi immaginare quante attività (tante, te lo assicuro!) lasciano nel piatto moltissimi soldi perché non sanno sfruttare al meglio una di queste due fasi. Non basta, per avere successo, aumentare soltanto il volume di vendita ma cercare di ottimizzare al massimo tutto ciò che riguarda la vendita offrendo ai clienti, per esempio, un servizio di qualità superiore.

Dal punto di vista aziendale, aggiungendo una piccola variante nel nostro prodotto (pensa alle diverse qualità dei carburanti che una compagnia offre) abbiamo la possibilità di guadagnare molto di più. In gergo, una tecnica del genere viene chiamata up-sell ma esistono anche altre tecniche come quelle di:

  • cross-sell;
  • down-sell.
Vuoi saperne di più? Vai su Lezione-online e approfondisci l’argomento grazie al corso I tre pilastri dei business di successo

In genere, servono per aumentare le vendite. Ma fai attenzione! Ci sono alcune strategie che ci permettono di aumentare il volume e, di conseguenza, il valore che un cliente ha per noi. Semplicemente abbiamo la possibilità, grazie ad alcune tecniche, di aumentare il valore che un cliente ha per noi e renderlo più felice.

E cosa c’è di meglio che avere un cliente felice di spendere di più? Nulla! Perché gli stai migliorando la vita e lui in cambio paga un servizio più costoso che gli stai offrendo. Un aspetto, apparentemente semplice, nel quale però gli imprenditori peccano tantissimo perché non hanno nessun tipo di impostazione per lavorare sotto questo aspetto.

Così facendo, lascerai nel piatto diversi punti percentuale, vendita dopo vendita, e che nell’arco di un anno nella dimensione del tuo business si può trattare di migliaia di euro. Quindi, chiediti sempre:

Che tipo di prodotto, o servizio, offri? Hai delle varianti da affiancargli? Delle varianti più costose? Come ti comporti sotto questo aspetto? Perché, se hai solo un prodotto, stai lasciando nel piatto veramente tanti punti percentuale. Per cui: riflettici!“.


🔴 IL TERZO ERRORE È…

Sai qual è il terzo errore, più comune e devastante, che commettono imprenditori e liberi professionisti? È quello di abbandonare il cliente dopo che ha comprato!

Sono sicuro che, anche a te, è successo una cosa del genere: c’è una persone che ti tampina all’infinito perché vuole venderti qualcosa, quindi ti chiama tutti i giorni (anche più volte al giorno!) e poi una volta che hai firmato il contratto o completato l’acquisto scompare completamente. E anzi, se hai un problema fatichi addirittura a rintracciarla!

Ma, purtroppo, è questa la realtà in cui ci troviamo a competere oggi. Che, dal punto di vista degli imprenditori, è assolutamente vantaggioso ma allo stesso tempo è veramente svantaggioso e assurdo dal punto di vista del consumatore perché sono situazioni che non dovrebbero mai succedere.

Qual è l’azione che dovremmo compiere correttamente da imprenditori?

  1. Mai abbandonare il cliente una volta che ha comprato. Perché se si trova male ne parlerà altrettanto male con le persone che conosce, ed è stimato che una persona che ha una brutta esperienza la racconterà ai suoi amici con un volume indicativo tra 5-10 persone. Quindi, anche loro, non verranno mai a comprare da te.
  2. Se, invece di abbandonare i nostri clienti, li contattiamo abbiamo la possibilità di risolvere i loro eventuali problemi e trasformare una brutta esperienza in una bella esperienza. Così facendo, avremmo la possibilità di fidelizzare il cliente.
  3. Raccogli i feedback dei tuoi clienti, informati se hanno avuto problemi (se sì, chiediti sempre quali!) e fai in modo che questi non si ripresentino più. Solo così avrai la possibilità di scoprire i tuoi punti di forza e di debolezza, permettendoti di migliorare.

Queste sono soltanto alcune azioni post-vendita che puoi fare, ma che nessuno fa! Se decidi di applicarle al tuo business ti permetteranno di avere una marcia in più rispetto alla concorrenza e di fidelizzare i tuoi clienti perché sarai la loro prima e unica scelta. Un aspetto, quest’ultimo, che soprattutto nel lungo periodo farà la differenza.

Commenti:
Condividi su:

Conosciuto dai più per le sue Pillole di Business, inizia a studiare Marketing nei primi anni 2000 e scrive nel 2005 il primo libro in Italia riguardante il Web Marketing e il posizionamento sui motori di ricerca. Nel 2007 sviluppa un videogioco online che, negli anni, ha raggiunto 4 milioni di giocatori e oltre due milioni di fatturato. Dopo svariate esperienze fatte di successi, fallimenti, errori e studi, nel 2017 inizia a scrivere Pillole di Business per condividere le sue conoscenze con persone interessate al Marketing e al Business. Contestualmente, inizia a lavorare come consulente Marketing per le aziende. Nel 2018 inizia a pubblicare video formativi, apprezzati per la semplicità con cui vengono esposti anche concetti complessi. Consulente, formatore e speaker, attualmente ricopre il ruolo di direttore Marketing della catena franchising "Sushi Corner", oltre a portare avanti i suoi progetti.

You don't have permission to register