Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Clubhouse: cos’è e come funziona?

Ogni volta che spunta un social network in forte espansione, si ritrova appicciato addosso l’etichetta di “nuovo Facebook”. L’ultimo caso è l’app Clubhouse, arrivata prima sui radar dei grandi investitori Usa e oggi sulla bocca degli utenti di mezzo mondo.

Nessuno – come precisa Agi.it – si è mai lontanamente avvicinato ai numeri di Mark Zuckerberg anche se le nuove piattaforme sono in grado di raccogliere milioni di utenti, rendendo spesso ricchi i proprietari e raccontando la direzione intrapresa dai social media. L’ultimo caso è quello di Clubhouse.

CLUBHOUSE: DA ZERO A CENTO

Clubhouse è l’unica creatura di Alpha Exploration, una società che è nata nel febbraio 2020. Tre mesi dopo, un investimento da 12 milioni di dollari valutava l’applicazione circa 100 milioni. Eppure all’epoca non aveva neppure un sito ed era frequentata da appena 1500 utenti.

A volte, però, gli iscritti non si contano ma si pesano: infatti Clubhouse ha attirato da subito l’attenzione degli investitori. E a confermarlo non c’erano soltanto quei 12 milioni, ma anche la tasca che li aveva sborsati: il fondo Andreessen Horowitz, tra i primi a credere (tra gli altri, ndr) in Twitter, Facebook, Groupon, Coinbase e Airbnb.

Se l’uscita dagli schemi è stata fulminea, nei mesi successivi l’app non ha di certo rallentato: gli utenti, solo su iOS, sono diventati circa 2 milioni. L’app è infatti disponibile esclusivamente per i dispositivi Apple.

Insomma, l’espansione pare essere soltanto all’inizio. Ma, di nuovo, più che la platea colpiscono i fondi investiti: il fondo Andreessen Horowitz ci ha investito ben 100 milioni a fine gennaio con la conseguente valutazione di Clubhouse schizzata alle stelle.

COME FUNZIONE CLUBHOUSE?

Clubhouse è organizzato in “rooms” o stanze, all’interno delle quali gli utenti possono scambiarsi messaggi vocali. Una volta chiusa la stanza però, i messaggi lasciati non vengono registrati ma si cancellano. Ad accrescere l’aura di riservatezza c’è poi la caratteristica distintiva della piattaforma: non ci si può iscrivere liberamente, ma si accede solo per invito di un altro utente.

Il 31 gennaio 2021, Elon Musk ha fatto il suo esordio su Clubhouse discutendo delle sue aziende e attirando ben più dei 5 mila iscritti concessi come tetto di una stanza. È solo un episodio, ma è un indice di quanto gli utenti abbiano fame di conversazioni con meno intermediazione e più riservatezza possibile.

PRIVACY E SICUREZZA

L’app non accede alla voce dell’iscritto se la sua impostazione è “in muto”. E i messaggi (tutti criptati, ndr) si dissolvono nel momento in cui stesso la stanza si chiude. Con una sola eccezione: nel caso di violazioni segnalate, gli audio vengono trattenuti per accertarle.

Clubhouse, quindi, ha le sue regole: chi accede deve farlo con il proprio nome e verificare l’identità. L’iscrizione è possibile solo dopo aver compiuto 18 anni e non sono consentiti “abusi, bullismo e molestie nei confronti di nessuna persona o gruppo”.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register