Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Contributi a fondo perduto: istanze al via

L’Agenzia delle Entrate ha approvato le modalità modalità ed i termini di presentazione dell’istanza di riconoscimento del contributi a fondo perduto a favore:

  • delle imprese (anche agricole) e dei professionisti;
  • che hanno subito un calo del fatturato/corrispettivi nel mese di aprile 2020 rispetto ad aprile 2019 (il requisito non è richiesto per l’attività iniziate dal 1/01/2019).

L’istanza va inviata:

  • tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate o tramite il servizio web (nel portale “Fatture e Corrispettivi”);
  • a partire dal 15 giugno (cioè da oggi, ndr) e fino al 13 agosto (ad eccezione dell’erede che ha continuato l’attività).

Come noto, l’art. 25 del Decreto Rilancio ha disposto:

  • il riconoscimento di un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti esercenti attività d’impresa e di lavoro autonomo e di reddito agrario, titolari di partita IVA;
  • con ricavi/compensi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente a quello in corso al 19 maggio e il cui ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai 2/3 milioni dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: ASPETTI RELATIVI

SOGGETTI ESCLUSI

  • Soggetti cui l’attività risulti cessata alla data di presentazione dell’istanza;
  • enti pubblici ex art. 74 del TUIR;
  • intermediari finanziari e società di partecipazione finanziaria (art. 162-bis del TUIR);
  • contribuenti che hanno diritto alla percezione delle indennità di 600 euro previste per il mese di marzo 2020 dagli artt. 27 (professionisti “senza Cassa”) e 38 (lavoratori dello spettacolo) del DL Cura Italia;
  • professionisti iscritti a una Cassa di previdenza obbligatoria.

REQUISITI

  • 1° requisito: i ricavi (art. 85, c. 1, lett. a) e b), TUIR) o i compensi (art. 54, c. 1, TUIR) dell’anno 2019 non devono superare 5 milioni di euro (va fatto riferimento al somma di tutte le attività esercitate). In caso di periodo d’imposta non solare, va fatto riferimento al periodo d’imposta antecedente a quello in corso al 19/05/2020;
  • 2° requisito dei seguenti: 1) ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 inferiore ai 2/3 dell’analogo ammontare del mese di aprile 2019; 2) inizio dell’attività a partire dal primo gennaio 2019 (non va verificato alcun decremento di fatturato); 3) domicilio fiscale o sede operativa nel territorio dei comuni colpiti da altri eventi calamitosi i cui stati di emergenza erano ancora in atto al 31 gennaio 2020 (le istruzioni del modello riportano l’elenco, non esaustivo, dei Comuni interessati).

CALCOLO

L’importo del contributo si ottiene applicando le seguenti percentuali alla differenza tra l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 e l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019:

  • 20% per i soggetti con ricavi/compensi 2019 non superiori a 400 mila euro;
  • 15% per i soggetti con ricavi/compensi 2019 superiori a 400 mila euro e fino a un milione;
  • 10% per i soggetti con ricavi/compensi 2019 superiori a un milione e fino a 5 milioni di euro.

MISURA

Ai soggetti beneficiari è riconosciuto comunque un contributo minimo:

  • di mille euro per le persone fisiche;
  • di duemila euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche.

ASPETTI FISCALI

Il contributo:

  • non è imponibile ai fini Irpef/Ires né Irap;
  • non concorre al portata di deduzione di spese generali e interessi passivi.

ISTANZA

Il contributo va espressamente richiesto secondo le indicazioni recentemente approvate con il Provv. 10/06/2020.

EROGAZIONE

Il contributo è corrisposto dall’Agenzia Entrate:

  • mediante accredito diretto su C/C bancario o postale;
  • intestato/cointestato al soggetto beneficiario (l’Agenzia ne verifica la corrispondenza).

VINCOLI

Il contributo è erogato nel rispetto del limite e condizioni previsti dalla Comunità Europea, nella Comunicazione del 19 marzo C(2020) 1863 final.

ISTANZA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Il Provvedimento del 10 giugno 2020 ha definito le modalità e i termini di presentazione dell’istanza, predisponendo il modello e le relative istruzioni, per richiedere il contributo a fondo perduto.

SOGGETTI INTERESSATI

I soggetti che possono richiedere il contributo sono i seguenti:

  • titolari di reddito agrario ex art. 32 del TUIR con volume d’affari nell’anno 2019 non superiore a 5 milioni;
  • altri soggetti con ricavi (art. 85, comma 1, lett. a) e b), del TUIR) o compensi (art. 54, co. 1, TUIR) non superiori a 5 milioni nel periodo d’imposta precedente a quello in corso al 19 maggio 2020.

Quando non spetta il contributo? Quando il richiedente ha iniziato l’attività dopo il 30 aprile 2020 (salvo per il caso dell’erede che ha aperto la partita Iva al fine di proseguire l’impresa del de cuius prima di tale data).

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

L’istanza va presentata entro i seguenti termini:

  • a partire dal 15 giugno fino al 13 agosto 2020.

L’istanza va presentata in via telematica tramite, alternativamente:

  • il servizio Fisconline/Entratel;
  • o con il servizio web disponibile nell’area riservata al portale “Fatture e Corrispettivi”.

LA RICEVUTO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Dopo la presentazione viene rilasciata una prima ricevuta attestante la presa in carico, ai fini della successiva elaborazione, o lo scarto a seguito dei controlli formali dei dati in essa contenuti. Viene rilasciata 7 giorni dalla data della prima ricevuta di presa in carico una seconda ricevuta attestante l’accoglimento dell’istanza ai fini del pagamento o lo scarto dell’istanza con i relativi motivi.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register