Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Coronavirus, il “paziente 1”

Mattia, che compirà 38 anni a luglio, ha raccontato – come riporta TGCOM24 – la sua battaglia contro il Coronavirus: dagli inizi della malattia, fino al risveglio.

Durante il coma pensavo che quella pace fosse l’anticamera della morte. Mia figlia mi ha dato le forze per vivere. Io, da anonimo, sono diventato un simbolo d’Europa“.

Mattia Maestri, il “paziente 1” di Codogno che a luglio compirà 38 anni, ha raccontato in una lunga intervista rilasciata alla Repubblica tutti i momenti della lotta contro il Coronavirus.

Questi due mesi sono stati sconvolgenti, molto più che inimmaginabili. Altro che film. All’improvviso mi sono ammalato, sono arrivato a un passo dalla morte e sono risorto“.

Appena mi hanno sedato a Codogno – racconta – sono entrato in un limbo. Ero incosciente, a tratti sognavo ma non ricordo più cosa. Non soffrivo, ma avevo la netta percezione che quella cosa fosse l’anticamera della morte“.

Mattia ha parlato delle due intense settimane trascorse in coma all’ospedale di Codogno:

Sono rimaste contagiate ma poi guarite anche mia moglie e mia madre. Mentre mio padre non ce l’ha fatta. Quando stai per morire non puoi razionalmente resistere. Penso però che l’imminente arrivo di Giulia, mia figlia, abbia moltiplicato le mie energie fisiche“.

Ho imparato a resistere e a credere – continua Mattia – nella differenza tra fiducia e utopia. La vita e la morte, senza offrirci l’opportunità di percepirlo, ogni giorno si sfiorano in silenzio“.

Ricordo di aver perso conoscenza a Codogno pensando di avere una semplice polmonite, poi mi sono risvegliato 20 giorni dopo a Pavia dopo essere sopravvissuto al Coronavirus. La pandemia mi ha trasformato in un simbolo“.

Il mio ‘paziente 0’ – aggiunge infine – resta ancora un mistero. Da mesi ero andato all’estero, conducendo sempre la stessa vita tra il mio lavoro a Casalpusterlengo e gli amici di Codogno e del Lodigiano. Con me l’età ha fatto la differenza“.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register