Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Coronavirus, tutte le riaperture

Riaprono librerie, cartolerie e negozi d’abbigliamento per l’infanzia. Con delle differenze, però, che variano da regione a regione. Apertura – come precisato da TGCOM24 – anche per alcuni stabilimenti tessili e per il comparto della moda.

Il Governo sta studiando un possibile anticipo della «fase 2», per cercare di far tornare in attività alcune realtà aziendali già dalla prossima settimana: moda, industria automobilistica e metallurgia. Queste le tre categorie in testa.L’ordinanza per la riapertura delle librerie, non è però stata accolta da tutte le regioni.

MODA E MECCANICA

Da oggi, martedì 14 aprile, tornano a lavoro i 150 dipendenti FIAT dello stabile di Melfi. Successivamente toccherà agli stabilimenti di Torino e Sevel-Ducato, in Abruzzo.

RIPARTONO ALCUNE ATTIVITÀ

Dall’uso delle aree forestali per tagliare i boschi, alla fabbricazione di computer. Si allunga di decine di voci la lista stilata da Ateco, che vanno da un ampliamento delle attività legate all’agricoltura alla ripresa degli organismi internazionali presenti in Italia.

Riparte anche il commercio all’ingrosso della carta e della cancelleria, in maniera tale da rifornire le cartolerie di penne, pennarelli e quaderni.

AZIENDE: SÌ ALLO SMALTIMENTO DELLE SCORTE

Per tutte le altre attività che restano chiuse, sarà comunque possibile entrare in azienda per effettuare attività di vigilanza e manutenzione, per la gestione dei pagamenti e per la sanificazione dei luoghi di lavoro.

LUNGHE FILE AL SUPERMERCATO

Il nuovo Dpcm ha elencato tutte le misure da adottare per gli esercizi commerciali aperti, indicando l’obbligo di usare guanti usa e getta per fare la spesa e le mascherine per ogni fase lavorativa in cui non è possibile mantenere un’adeguata misura di sicurezza.

Nei piccoli negozi, ovvero quelli che non superano i 40 metri quadrati, l’entrata dovrà essere una persona alla volta con un massimo di due lavoratori presenti. Alla cassa, infine, si dovrà trovare l’igienizzante per le mani, da utilizzare anche prima della digitalizzazione del PIN del bancomat.

DAL 2 MAGGIO I PARRUCCHIERI

Una data, questa, che al momento è soltanto un’ipotesi. Ma il 2 maggio potrebbero riaprire parrucchieri e barbieri, rispettando sempre le misure anti-contagio.

DAL 18 MAGGIO BAR E RISTORANTI

Anche qui si tratta soltanto di un’ipotesi, perché da qui al 18 maggio per bar e ristoranti la situazione può cambiare. Ovviamente non è minimamente ipotizzabile un ritorno al passato, ma i locali potrebbero comunque riaprire garantendo le distanze di sicurezza tra i clienti.

Commenti:
Condividi su:
Post tags:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register