Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Covid: nuove misure per 5 regioni

Entrano in vigore oggicome riporta RaiNews.itle misure anti Covid previste dall’Ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che individua le regioni in base agli scenari di rischio. Da oggi, sei regioni cambiano colore passando da gialle ad arancioni:

  • Abruzzo;
  • Basilicata;
  • Liguria;
  • Toscana;
  • Umbria.

Mentre la Provincia autonoma di Bolzano è passata da zona arancione a rossa.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza – si legge sul sito del ministro in una nota pubblicata ieri sera – , sentiti i presidenti delle regioni interessate, ha firmato l’ordinanza che individua le regioni che passano dall’area gialla a quella arancione e rossa (rischio alto, livello 3 l’area arancione; rischio alto, livello 4 l’area rossa)“.

In area arancione ci sono dunque l’Abruzzo, la Basilicata, la Liguria, la Puglia, la Sicilia, la Toscana e l’Umbria. In area rossa troviamo invece Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano. Restano infine nell’area gialla:

  • Campania;
  • Emilia Romagna;
  • Friuli Venezia Giulia;
  • Lazio;
  • Marche;
  • Molise;
  • Provincia autonoma di Trento;
  • Sardegna;
  • Veneto.

🔴 COVID: ALTRE 4 REGIONI A RISCHIO

Ma non è escluso che entro la fine di questa settimana potrebbe salire ancora il numero delle regioni costrette a misure più restrittive. Il ministro della Salute Roberto Speranza valuterà nelle prossime ore altri dati ed eventuali interventi per quel che riguarda la situazione della Campania (attualmente in zona gialla, ndr) ma anche di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Veneto. Tutte regioni che potrebbero vedere crescere i propri parametri e rischiano ulteriori restrizioni.

ZAIA: «ORDINANZA CONTRO GLI ASSEMBRAMENTI»

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, nel corso di una conferenza stampa per fare il punto della situazione sull’emergenza Coronavirus ha anticipato che domani (giovedì 12 novembre 2020, ndr) presenterà un’ordinanza anti-assembramento.

Si tratta – ha spiegato – di una ordinanza che parlerà proprio di assembramento e della necessità di dare una regola a chi ancora queste regole non se lo è ancora messe in testa“.

Commenti:
Condividi su:
Post tags:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register