Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Facebook e Instagram: “Attivate il tracciamento”

Zuckerberg è determinato a convincere gli utenti di Facebook e Instagram ad accettare il tracciamento delle attività svolte sui social e sui siti di altre aziende. L’azione di convincimento a non bloccare il tracciamento con la nuova funzionalità introdotta da Apple con iOS 14.5 – come riporta hwupgrade.it – , che obbliga gli sviluppatori ad ottenere il consenso dell’utente prima di ogni tipo di tracciatura dei dati per scopi pubblicitari, sembra aver addirittura preso una piega estrema che è quella di rendere non più “gratuite” le due applicazioni.

FACEBOOK E INSTAGRAM NON SARANNO PIÙ GRATIS?

Stando ad alcuni utenti infatti, sia su Facebook che su Instagram per iOS, sono apparse delle indicazioni che sembrano andare proprio verso quella strada. In questo caso l’avviso è presente nella versione Beta di iOS 14.6 e, su Facebook, si legge questo messaggio:

Questa versione di iOS – si legge – ci impone di chiedere l’autorizzazione per monitorare le attività che riceviamo dalle app e dai siti web che visiti su questo dispositivo per migliorare le tue inserzioni. Scopri come limitano l’uso di queste informazioni se non attivi l’impostazione di questo dispositivo“.

Questa azione non influirà sull’impostazione delle inserzioni di Facebook che controlla l’uso dei dati sulle tue attività provenienti dai partner. Ecco cosa puoi fare se attivi entrambe le impostazioni:

  • ottenere inserzioni più personalizzate;
  • contribuire a mantenere Facebook gratis;
  • sostenere le aziende che si affidano alle inserzioni per raggiungere i propri clienti“.

Sappiamo che la nuova versione di iOS 14.5 rilasciata da Apple qualche giorno fa ha introdotto il sistema ATT o App Tracking Transparency che altro non è se non una maggiore possibilità per gli utenti di avere il pieno controllo della propria pivacy nel tracciamento dei propri dati dalle applicazioni presenti sullo smartphone o sul proprio tablet.

Con il nuovo aggiornamento, le applicazioni devono ora mostrare agli utenti una richiesta di consenso prima di tracciare qualsiasi tipo di dato.

E sappiamo bene come una parte significativa del modello di business di Facebook e Instagram si basi proprio sulla vendita degli annunci attraverso le sue app e servizi. Le piccole imprese, per esempio, possono utilizzare le ads di Facebook per indirizzare gli annunci a clienti o dati demografici specifici.

Tuttavia, se gli utenti su iOS 14.5 decidono di rinunciare al tracciamento, Facebook potrebbe avere meno dati per fornire quegli annunci personalizzati agli utenti.

L’aggiornamento è stato rilasciato la scorsa settimana e ogni giorno sempre più applicazioni hanno iniziato a mostrare agli utenti il ​​prompt ATT. Facebook aveva precedentemente dato un’idea di come sarebbe apparso questo messaggio e ora, con l’aggiornamento rilasciato, sta lentamente iniziando a distribuirlo agli utenti.

In un post, Facebook chiama questo messaggio:

Un messaggio educativo che aiuta le persone a prendere una decisione informata su come vengono utilizzate le proprie informazioni“.

Anche Instagram, mostrerà un messaggio simile agli utenti chiedendo loro di abilitare il tracciamento per:

Aiutare a mantenere Instagram gratuito“.

Facebook lancerà il messaggio a più utenti nelle prossime settimane, quindi non tutti lo vedranno subito. E te, hai già visto il prompt ATT sul tuo social preferito?

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register