Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Leadership: come essere un “buon capo”

In ogni azienda, la capacità di leadership è un fattore critico poiché i collaboratori osservano il comportamento dei capi, prendendo esempio e provando a imitarlo per esprimere al meglio il proprio potenziale. Ogni leader ha il suo stile e le sue strategie, analizziamoli insieme.

🤔 COSA SIGNIFICA?

La leadership è un termine che deriva dal verbo inglese “to lead” e che significa “guidare”, “condurre” o “dirigere”. Dunque, fa riferimento alla capacità del singolo di guidare un gruppo di persone.

Soprattutto nel mondo del lavoro, il leader è in grado di far raggiungere gli obiettivi al proprio team e per farlo li definisce e li comunica in modo efficace, motivando i propri collaboratori.

Ma che cosa fa di un leader, un leader? Ci sono – come sottolinea blog.insideout-training.it – quattro azioni che caratterizzano un leader.

1. MIGLIORARE IL CLIMA LAVORATIVO

Ad oggi il leader non è chi dà ordini perentori ai propri collaboratori restando in attesa dei risultati, bensì chi coordina le attività, definisce gli obiettivi, priorità, compiti e scadenze, lasciando che il team lavori in modo indipendente in un clima di fiducia reciproca.

2. CONOSCERE LE PROPRIE POTENZIALITÀ E QUELLE DEL TEAM

Una leadership efficace punta a centrare i traguardi aziendali, facendo in modo che sia l’intero gruppo di lavoro a contribuire ai risultati. Per farlo occorre incontrare ciascun membro del team, stabilire gli obiettivi individuali e fare in modo che siano allineati a quelli organizzativi.

3. ATTEGGIAMENTO POSITIVO

La leadership è la capacità di vedere il problema ed esserne la soluzione, anche correndo dei rischi. Mantenere alto il morale del team è uno dei compiti fondamentali, anche se a volte significa dover ammettere la sconfitta mettendo da parte l’orgoglio.

4. FORMARE FUTURI LEADER

In un’azienda un solo leader non basta, per questo dovrebbero essere formate continuamente le persone, per fare in modo che si assumano maggiori responsabilità e lavorino sullo sviluppo in prospettiva futura.

Definita cos’è la leadership e quali sono le principali caratteristiche che un leader deve avere, proviamo a rispondere a una domanda tanto scontata quanto giusta: qual è la differenza tra leader e capo?

«IL CAPO DICE ‘VAI!’, IL LEADER DICE ‘ANDIAMO!’»

Questo sicuramente è uno dei punti imprescindibile per descrivere questa differenza. Ma vediamo nello specifico le sostanziali differenze tra leader e capo.

🆚 CAPO E LEADER A CONFORONTO

CHI È IL CAPO?

Tipicamente associamo al concetto di capo una serie di sensazioni negative. Quando descriviamo qualcuno come “prepotente” o “poco empatico”, generalmente sottintendiamo che la persona si stia comportando in modo negativo.

Si tratta di una persona che, all’interno di un’azienda, ricopre una posizione più alta rispetto agli altri e che quindi detiene maggior potere.

Associamo spesso al concetto di “capo” anche quello di dare ordini. Se ci rifacciamo al verbo inglese “to boss”, fa riferimento al al dare ordini a qualcuno, in modo prepotente. Ecco che da qui deriva la nostra percezione negativa del termine, che vediamo in una posizione di potere e che impartisce ordini ai suoi subordinati.

Essere un capo è una posizione che quindi richiede la capacità di fornire istruzioni e ordini, assicurandosi che vengano rispettati. Il capo ha la responsabilità di supervisionare sui risultati, ottenibili rispettando gli ordini.

📌 DIFFERENZE DI OBIETTIVI

La differenza che c’è tra capo e leader non risiede soltanto nell’accezione della parole, ma anche nell’atteggiamento e nelle aree di obiettivo. Per un capo:

  • l’obiettivo finale è il profitto;
  • per un capo, è importante focalizzarsi sulle azioni specifiche da compiere;
  • le minacce servono da motivazione per spingere i dipendenti a dare sempre il meglio;
  • la supervisione è al centro del suo lavoro;
  • l’autorità è il fulcro della sua posizione;
  • la responsabilità sta nel lavoro dei suoi dipendenti;
  • l’aggressività è lo stile di comunicazione.

Ora che ti è sicuramente più chiara la differenza tra capo e leader, te come ti definisci? Sei un capo o un leader? Iscriviti al nostro corso di Leadership e gestione dei collaboratori e impara a condurre il tuo staff al successo con suggerimenti pratici e tecniche adatte a tutte le persone coinvolte nella creazione di un gruppo di successo.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register