Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Malpensa: sbarchi triplicati

Malpensa: stop ai domiciliari, sbarchi triplicati. Dopo gli arrivi aerei di cittadini bengalesi, altro “No” dal ministero

Come ogni estate – spiega Il Sole 24 Orei flussi di migranti aumentano. Ma stavolta il ministero dell’Interno deve fare i conti con uno scenario più complicato. Il rischio Coronavirus è alto e il controllo delle procedure è fondamentale. Ma la probabilità di fughe o di mancato rispetto della normativa si stanno dimostrando elevate.

MALPENSA: IL CASO

Lunedì scorso all’aeroporto di Malpensa di Milano è arrivato un volo della compagnia Neos. A bordo, tra gli altri passeggeri, 31 cittadini dominicani che non potevano arrivare in Italia. Infatti, nell’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, del 16 luglio scorso si leggeva:

Divieti di ingressi e transito nel territorio nazionale per chi ha soggiornato in una serie di stati compresa la Repubblica Dominicana“.

È scattata subito l’allerta della Polizia di Stato presente nell’aeroporto di Malpensa. Gli agenti hanno attivato immediatamente le procedure, mentre gli altri passeggeri hanno seguito i protocolli sanitari di prassi. I dominicani sono stati fermati nell’area passeggeri dell’aeroporto, in attesa di tornare in patria.

SANZIONE PESANTE IN ARRIVO?

Per i cittadini della repubblica di Santo Domingo, infatti, la Polizia di Stato ha attivato la procedura di respingimento per motivi sanitari. Rientreranno giovedì 23 luglio con il primo volo utile. Così come è accaduto ai bengalesi arrivati in Italia con due voli aerei. Ma è allo studio anche una sanzione destinata alla compagnia aerea. La quantificazione non è stata ancora fatta, ma potrebbe arrivare a diverse migliaia di euro.

Sarebbe la prima volta, in ogni caso è un segnale chiaro: il Viminale non intende rimanere fermo davanti a compagnie irrispettose delle regole anti Coronavirus. Si può discutere della somma finale e della certezza del pagamento ma i responsabili della pubblica sicurezza intendono mandare un avvertimento chiaro. Anche per evitare il ripetersi dei casi.

COVID: CONTROLLI DA RAFFORZARE

La questione dei controlli sugli arrivi negli aeroporti resta comunque in piedi. Le procedure vanno rafforzate e la possibilità di eludere le restrizioni tra voli e aeroporti va ridotta al minimo se non eliminata del tutto. I casi sono stati diversi, non solo quelli di dominicani e bengalesi. Per il Viminale, poi, resta il problema più generale della fuga dei migranti riscontrati positivi dai centri dove sono stati messi in quarantena.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register