Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Mondragone, nuovo focolaio: 49 positivi

A Mondragone – come riporta Rai News – , Provincia della Campania, momenti di tensione quando un gruppo di persone originarie della Bulgaria hanno protestato uscendo fuori dalla zona rossa. E il governatore minaccia l’intervento dell’esercito.

Sono 49 i casi di persone positive al Coronavirus nel focolaio scoppiato nel complesso residenziale ex Cirio, a Mondragone, comune sul litorale di Caserta. Si tratta, in massima parte, di cittadini bulgari che vivono in quattro dei cinque palazzoni diventati zona rossa da lunedì 22 giugno, dopo che è entrata in vigore l’ordinanza della Regione.

Proseguono, anche se a rilento, le operazioni di trasferimento delle persone positive, tutte asintomatiche, al Covid Hospital di Maddaloni dove sono 19 quelli attualmente ricoverati. Ieri sono stati trasferiti sei contagiati, ne mancano all’appello altri tredici cui si aggiungono i nuovi positivi. Qualcuno tra i positivi, però, non si riesce a rintracciare. Molti inquilini, soprattutto tra gli stranieri, non sono censiti e si ipotizza che abbiano fatto perdere le tracce per paura di perdere il lavoro.

Molti, infatti, sono braccianti e lavorano nei campi dove vengono sfruttati da caporali di nazionalità bulgara. Caporali che, anche loro, vivono proprio negli ex Palazzi Cirio.

MONDRAGONE: VIOLATA LA ZONA ROSSA

Nonostante il cordone sanitario, che vieta l’ingresso e l’uscita dall’area del comprensorio di edifici, questa mattina decine di persone hanno violato la zona rossa e sono scesi in strada chiedendo di poter tornare a lavorare. Ci sono stati momenti di tensione, ma le forze dell’ordine che presidiano i varchi sono riuscite a far rientrare gli stranieri nelle loro abitazioni. In strada sono scesi anche i cittadini di Mondragone che accusano i cittadini bulgari di uscire di notte dalla zona rossa per raggiungere le campagne al fine di proseguire il lavoro nei campi.

MONDRAGONE, PARLA IL SINDACO

Queste le parole del Sindaco di Mondragone, Virgilio Pacifico:

Ho assistito personalmente ad un inaccettabile atto di insubordinazione di oltre 50 cittadini, stranieri e non, i quali uscendo dalle rispettive abitazioni e violando di fatto il cordone sanitario, hanno creato paura nella cittadinanza, che ha dovuto assistere all’impotenza delle poche forze dell’ordine presenti. Al prefetto chiedo di adottare ogni misura al fine di ripristinare la legalità“.

IL GOVERNATORE DE LUCA: “IN ARRIVO UN CONTINGENTE DELL’ESERCITO”

Parole di fuoco (come ormai ci ha abituato, ndr) quelle del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca:

Questa mattina ho avuto un colloquio con la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, in relazione alla zona rossa istituita negli ex palazzi Cirio di Mondragone. Ho chiesto l’invio urgente di un centinaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire il controllo rigoroso del territorio. Il ministro ha annunciato l’arrivo di un contingente dell’Esercito“.

Commenti:
Condividi su:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register