Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Serie A e DAZN: una nuova era senza Sky?

Dal primo contratto con la Rai dell’autunno 1960 per la trasmissione in differita di un tempo di una partita al matrimonio di oggi – come riporta La Gazzetta dello Sportcon DAZN per la visione in diretta di tutto il campionato in streaming di Serie A.

Così la massima serie del campionato italiano entra in una nuova era ed è una rivoluzione, come tutte le rivoluzioni, carica di speranza e incertezza. L’ennesima telenovela dei diritti tv si è dipanata oggi, a tre giorni dalla scadenza delle offerte, attraverso l’assegnazione dei pacchetti 1 e 3 a DAZN: 840 milioni a stagione per la trasmissione di 7 partite a giornata in esclusiva e 3 in co-esclusiva.

SERIE A E SKY SPORT

Sky, dal canto suo, sta valutando se fare ricorso contro l’assegnazione a DAZN. In ogni caso resta ancora da assegnare il pacchetto 2, quello della co-esclusiva di 3 gare. Per questo segmento l’emittente di Comcast aveva offerto 70 milioni a stagione, la somma con gli 840 di DAZN farebbe 910 milioni, nettamente inferiore a quelli incassati dai media nel triennio 2018/21.

L’obiettivo è quello di incrementare il valore del pacchetto 2. Per il momento Sky, il principale investitore sul calcio italiano dell’ultimo ventennio, è rimasta a bocca asciutta. Punta a consolarsi con le restanti 3 partite, ma non sarà scontato ottenerle, anche perché c’è la concorrenza di Mediaset.

Tutto questo non è altro che l’effetto della pandemia e dei cambiamenti del mercato con l’avanzata dei new media a discapito dei tradizionali broadcaster.

COME CAMBIA?

Dopo la fase del doppio abbonamento (Sky+DAZN), i tifosi potranno assistere a tutte le partite di campionato pagando soltanto un canone, peraltro a un prezzo conveniente: si parla di 30 euro al mese per l’offerta complessiva della Serie A. Certo, se si volesse vedere anche tutta la Champions, allora bisognerebbe rivolgersi ancora a Sky, con un’inevitabile maggiorazione della spesa.

Restano i dubbi di tenuta della rete, anche alla luce delle recenti parole del ministro per l’innovazione tecnologica Vittorio Colao:

A oggi circa 16 milioni di famiglie (il 60% del totale, ndr) non usufruiscono di servizi Internet su rete fissa o non hanno una connessione fissa a banda ultra larga. Questo è inaccettabile“.

DAZN ribatte che:

Il 99% delle famiglie italiane può dotarsi di una connessione a banda larga con diverse tecnologie, volto a sostenere e accelerare il processo di digitalizzazione del Paese“.

In questo senso, l’appoggio di Tim potrà aiutare e c’è da aggiungere che DAZN sta esplorando la possibilità di sbarcare sul digitale terrestre con un canale per smistare il traffico di clienti. Filerà tutto liscio?

Commenti:
Condividi su:
Post tags:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register