Lezione-online fornisce corsi di formazione e-learning a più di 60mila studenti.

Fb. Ig. In. Yt.

Windows 11: cosa serve per installarlo?

I requisiti minimi per far girare Windows 11 sul tuo computercome riporta hwupgrade.netsono più alti di quelli di Windows 10, ma non eccessivamente elevati. Ci sono però dei dettagli di cui tenere conto. Ecco dunque il quadro generale e come verificare se il tuo pc è pronto per il nuovo sistema operativo.

Microsoft ha annunciato negli ultimi giorni Windows 11, svelandone il rinnovato design e le caratteristiche principali. Dietro l’interfaccia più elegante e le nuove funzionalità non sembrano però nascondersi requisiti tecnici elevati. Cosa ti serve per far girare il sistema operativo?

Fondamentalmente una CPU/SoC/APU a 64 bit, 4 GB di memoria RAM e 64 GB di spazio sull’SSD o l’hard disk. Le specifiche sono superiori a quelle richieste da Windows 10, ma allo stesso tempo sono irrisorie se rapportate alla stragrande maggioranza dei sistemi moderni. Nel dettaglio:

  • processore, 1 GHz o più veloce, con 2 o più core su un processore compatibile con i 64 bit o un system on chip (SoC);
  • RAM, 4 gigabyte (GB);
  • storage, 64 GB o più;
  • firmware del sistema, UEFI, Secure Boot capable;
  • TPM, Trusted Platform Module (TPM) 2.0;
  • scheda video, compatibile con le DirectX 12 o successive con driver WDDM 2.0;
  • display, 720p più grande di 9 pollici di diagonale, 8 bit per canale colore;
  • connessione a Internet e account Microsoft, Windows 11 “Home Edition” richiede la connessione a Internet e un account Microsoft per completare la configurazione del dispositivo al primo uso. Anche passare da Windows 11 Home in S mode a un’altra modalità richiede la connettività a Internet. Per tutte le edizioni di Windows 11, l’accesso a Internet è richiesto per gli aggiornamenti e per scaricare e avvantaggiarsi di alcune funzionalità. Un account Microsoft è necessario per alcune funzioni.

Windows dice addio al supporto alle piattaforme hardware a 32 bit, anche se i software a 32 bit continueranno a funzionare. Microsoft parla di TPM 2.0, ma saranno supportati anche i sistemi TPM 1.2, quindi quel requisito non dovrebbe rappresentare un problema: potrebbe bastare attivare la funzionalità nel firmware o un aggiornamento nella maggior parte dei casi. Per capire se il tuo computer supporta il TPM e quale versione, basta scrivere tpm.msc nella ricerca e si aprirà una finestra con l’informazione che cerchi.

Stando alla documentazione di Microsoft, Windows 11 richiede una CPU Intel Core di ottava generazione o superiore, una CPU AMD dai Ryzen 2000 in poi e un SoC Qualcomm Snapdragon 850 o superiore. Insomma, CPU di inizio 2017 come i Core di settima generazione o Ryzen 1000 sembrano tagliate fuori, anche se da qui all’uscita del sistema operativo potrebbe cambiare qualcosa.

Se prestiamo attenzione, invece, ai dispositivi Surface ecco i prodotti aggiornabili a Windows 11:

  • Surface Book 3;
  • Surface Book 2, solo i modelli con CPU Intel di ottava generazione (Core i5-8350U o Core i7-8650U, non Core i5-7300U);
  • Surface Go 2;
  • Surface Laptop 4 13.5”;
  • Surface Laptop 4 15”;
  • Surface Laptop 3 13.5”;
  • Surface Laptop 3 15”;
  • Surface Laptop 2;
  • Surface Laptop Go;
  • Surface Pro 7+;
  • Surface Pro 7;
  • Surface Pro 6;
  • Surface Pro X.

Anche così non sei sicuro che il tuo computer risponda alle specifiche indicate? Niente paura, perché Windows 10 sarà supportato fino all’ottobre 2025.

Commenti:
Condividi su:
Post tags:

Opera dal 2013 nel settore dell'e-learning. La mission aziendale è quella di sfruttare il potenziale del web per offrire una formazione professionale e trasparente. I corsi sono fruibili totalmente online, H24, 7/7, senza limiti di tempo e in totale autonomia. Gli studenti di Lezione-online, non dovranno effettuare alcun spostamento o sottostare a orari prestabiliti.

You don't have permission to register